Associazione Scuola Vela d'Altura

Diario di viaggio - giro della Corsica Agosto 2014

 

Cronistoria fotografica

Lavagna La sera di venerdì ceniamo dopo le 21.30 presso la pizzeria d’asporto “A modo mio” del centro di Lavagna. Le via già strette e anguste sono gremite da una folla di gente mai vista, siamo nel periodo clou estivo e sono presenti chioschi con prodotti tipici artigianli della regione e rievocazioni storiche della vita di una volta. Dopo aver consumato delle ottime pizze prima di tornare nel porto ci soffermiamo a bere qualcosa presso la piazza antistante il municipio di Lavagna.
La navigazione da Lavagna a Portovenere è stata piacevole e tranquilla a motore sino a Deiva poi

abbiamo issato il genoa e siamo arrivati di bolina sino all'arrivo. Abbiamo pranzato in navigazione e quando siamo arrivati in baia ci siamo fatti un bel bagno rinfrescate.

Viareggio tramonto A Viareggio, tramonto nel porto.

Arriviamo a Viareggio nel giorno di domenica nelle prime ore del pomeriggio, fa molto caldo, il termometro segna qualcosa sopra i 30°C. Dopo l’ormeggio presso la usuale banchina al transito davanti alla Guardia Costiera (http://www.guardiacostiera.it/capitanerieonline/index.cfm?id=49)

2- All'arrivo si monta il tendalino, dopo una doccia in banchina, e pranziamo in pozzetto.

Al pomeriggio si va sulla spiaggia e ci facciamo un bel bagno. Prima di cena una doccia al circolo della vela. Si mangia in pozzetto, pasta asciutta, bistecche con insalata e frutta. Dopo cena si va in città per la solita passeggiata tra i turisti e negozi e ci gustiamo un ottimo gelato. Poi tutti a nanna per essere pronti per la lunga navigazione del giorno dopo.

mattino 3- Sveglia alle 6,30, colazione abbondante e partenza per Capraia. La giornata è bella con vento e poco mare. La navigazione, tutta a vela, è fantastica e molto rilassante nonostante la lunga distanza.

I colori nitidi del cielo e la limpidezza del mare ci accompagnano con il fruscio del vento e lo sciabordio della barca. All'arrivo si ormeggia in porto in banchina. Capraia è sempre stupenda e ci offre un panorama unico. A sera dopo la cena in pozzetto, una bella passeggiata ed un buon gelato prima del sonno ristoratore.

4- Alle 8 sveglia, colazione, un po di spesa e via per la Corsica. Il vento è al traverso ed il tempo è bello. Il mare non è molto mosso. La traversata è entusiasmante. La barca viaggia anche ad 8 nodi e si arriva per l'ora di pranzo. Prima un bel bagno nella favolosa baia con acqua da piscina poi il pranzo in pozzetto. Al pomeriggio ci aspettano, un bel bagno, tanto relax e la pesca delle occhiate.

La giornata trascorre in modo stupendo in un panorama da sogno e le occhiate catturate allietano la nostra stupenda cena di pesce. La notte all'ancora con un cielo stellato è un piacere unico.

Bastia porto Bastia faro 5- Si parte per Bastia, mare piatto e senza vento. Si va a motore sino al porto di Port Toga. Bagno in spiaggia, doccia e poi cena a U Scaletta.

Stupenda cena a base di buiabes favolosa con crostini aglio e vari intingoli, poi una orata pescata, formaggi locali e dolce con grappa locale. Dopo, passeggiata nel porto vecchio e lungo il mare con personaggi locali che si esibiscono lungo la passeggiata. Siamo tutti rilassati e pronti per domani che è previsto vento forte.

6- Sveglia alle 6,30, colazione, poi si prepara la barca per il vento forte con fiocco e due mani di terzaroli. Alle 7 si esce. Il vento al traverso è F7\8 con raffiche sino a 40 nodi. Dopo 10 mg cala a 10 nodi e si alza tutta la randa ed il genoa. Il tempo è bello e il sole ci scalda.

spiaggia

Davanti a Solenzara il vento torna a rinforzare F7\8 sino all'arrivo alle ore 18. Si da fondo in baia del Favone protetta su fondo sabbioso buon tenitore. Ci aspetta un bel bagno, pesca occhiate e poi la cena in pozzetto. La notte è stellata e calma.

7- La barca è già pronta con fiocco e due mani di terzaroli. Il vento si prevede F7\8 al traverso e poi bolina larga e così è. La navigazione si svolge con tempo bello ed è piacevolissima. La barca procede a 7\8 nodi con pochi spruzzi. Arriviamo in baia a Porto Nuovo alle 13. Si da fondo sulla sabbia e ci si prepara al bagno. Non abbiamo montato il tendalino a causa del vento forte rafficoso.

Baia di Porto Nuovo La baia però è ben protetta, poi si mangia in pozzetto. Al pomeriggio mettiamo in acqua il gommone. Si va a terra sulla bellissima spiaggia e si fa il bagno. Il comandante pesca le occhiate dalla barca per l'ottima cena e poi si mangia. Il vento è calato un po.

Baia di Porto Nuovo da terra 8- A causa del vento forte si resta in baia all'ancora. La giornata passa con bagni, pesca e passeggiate a terra. Il tempo è bello e la giornata di relax piacevolissima.

9- Alle 9 si parte per Bonifacio. Il vento è F3\4 ed il mare è poco mosso, andiamo a vela con genoa e randa a 5\6 nodi. Il paesaggio tra le bocche è stupendo. Passiamo a fianco di Cavalò e doppiamo il faro di Lavezzi per dirigersi su Bonifacio. Le bianche scogliere ed il paese arroccato ci accolgono.

Bonifacio falesia Bonifacio faraglioni Alle 13 entriamo nel fiordo di Bonifacio per arrivare in porto. Numerose barche sono in uscita ed i barconi che portano i turisti creano parecchie onde che ci fanno ballare.

Gli ormeggiatori ci danno subito un posto in banchina davanti al paese. Ormeggiamo e colleghiamo la corrente e l'acqua, si mette anche il tendalino perché il sole picchia parecchio. Poi si mangia in pozzetto. Al pomeriggio visita ai faraglioni con bagno nel parco strapieno di bellissimi pesci che si fanno accarezzare. La sera cena in pozzetto a pochi passi dalla movida molto animata e poi visita al paese arroccato pieno di gente, negozi, ristorantini. Al ritorno passeggiata lungo il molo ad osservare i magayacht ormeggiati e buona notte.

Girolata baia

10- Pagato il porto e fatta un po di spesa, al mattino alle 9 si parte per la baia di Campomoro. Le prime 10 miglia le facciamo a motore e randa per il poco vento. A circa 300 mt al traverso avvistiamo un capodoglio di circa 15 mt. L'equipaggio chiede di avvicinarsi, ma a motore è impossibile. Infatti un'altra imbarcazione dirige su di lui, ma quando si avvicina troppo si immerge alzando al cielo l'enorme coda. Poi girato il faro il vento rinforza a F4 al traverso e con randa e genoa si viaggia a 7\8 nodi sino alla baia. Si ormeggia all'ancora in una baia favolosa dove ci sono già una ventina di barche. Un bel bagno in acqua blu trasparente e poi il pranzo in pozzetto con tendalino. Al pomeriggio bagni, visita a terra al paesino ed alla torre saracena, poi pesca alle occhiate con il gommone. La sera in baia ci sono circa 50 imbarcazioni quasi tutte vela e tutti si godono la stupenda serata stellata che con le luci della terra sembra di stare in un presepio.

Girolata ormeggio 11- Al mattino alle 8, dopo la colazione si parte per Girolata. Il vento è debole al traverso e si procede con genoa e randa con un po di motore. Attraversiamo il golfo di Ajaccio e passiamo a lato delle isole Sanguinarie che sono molto belle.

Dopo il vento comincia a rinforzare al traverso e si procede solo a vela. A circa 20 mg dall'arrivo il vento rinforza a F4\5 e si cammina a 7\8 nodi sino all'ormeggio nella favolosa baia di Girolata dove ci attende l'ormeggiatore per darci la boa d'ormeggio ore 16. Si monta il tendalino si fa il bagno e lo skipper pesca le occhiate, una decina tutte grosse con gran invidia dei vicini.

navigazione serale Verso sera si scende a terra per pagare l'ormeggio e fare una passeggiata tra le poche case e ristoranti. Dall'alto il paesaggio è maestoso ed il sole crea un mare d'argento. Al bar ci aspetta un aperitivo locale. La sera cena con pasta asciutta, occhiate e patate al forno. La notte stellata accompagni i nostri sogni.

12- La previsione meteo è per un forza 7\8 della durata di alcuni giorni da SW con mare molto grosso. Lo skipper decide di saltare Calvi, dove è impossibile trovare posto ed andare direttamente a Capo Corso. Si parte alle 8 con solo genoa perché il vento è forte e di poppa.

Gargalo navigazione Gargalo Si passa davanti al Gargalo con onde di 2 mt e si fa un piccolo tour nel parco di Revellata con rocce rosse e nere a picco ed una mare blu intenso con riflessi violacei delle rocce. La navigazione è un po impegnativa solo per il timoniere poiché il mare continua a salire sino ad onde frangenti di 3 mt. Di poppa.

Il sole il vento 30\35 nodi ed il mare bianco ci accompagnano sino alla Giraglia. Ancora 5 mg. E siamo in baia ridossati e con buon ancoraggio. Solito bagno poi cena in dinette a causa del vento.

13-Al mattino il vento è da SW F4\5 il mare è poco mosso. Ci dirigiamo su Capraia a vela a 6\7 nodi. Poi il vento gira a NW ed aumentiamo la velocità.

Arrivati in Capraia passiamo vicinissimi alla baia Rossa ed ormeggiamo nella baia successiva ancorandoci in fondo sabbioso e buon tenitore.

Luna Solito bagno, poi altra pesca di occhiate per cena. La notte è tranquilla e piena di stelle.

14- Al mattino sveglia alle 6 e 30 , colazione poi partenza per Portovenere. Il vento al traverso è F4\5 ed il mare è conseguente previsto tutto in calo durante il pomeriggio. La navigazione è tutta a vela ed è molto rilassante. Si mangia in pozzetto in navigazione. Alle 16 arrivo in banchina alle Grazie dove si va a fare spesa, poi in rada davanti al porto poiché davanti a Portovenere c'è un po’ di risacca.

Sera in barca 15- E' l'ultima tappa per Lavagna ed il tempo è piovigginoso a tratti. Non c'è vento e la navigazione si svolge a motore sino a Lavagna. Passiamo davanti ai paesini delle cinque terre e doppiamo Capo Mele. Un bel tonnetto abbocca alla traina e poi si arriva in porto alle 13. L'ultimo pasto e poi ci si prepara al rientro a casa. Purtroppo è durata poco ed è già finita. Si potrebbe ripartire, nonostante il tempo un po inclemente è andato tutto alla perfezione. L'equipaggio che si saluta con baci ed abbracci ha vissuto una esperienza unica in mare in mezzo alla natura.

Bollettino del mare - Bastia